ALPINI

Alpini
Presidente Stacco Roberto
Contatti chiama invia e-mail sito
Descrizione Partecipiamo alla vita associativa e culturale del paese. Le nostre riccorrenze fisse sono: Epifania alla fugarella, Festa degli Alpini a Pentecoste, Gita Sociale ad Agosto e Nadal in Plaza con tutte le Associazioni

ASD ISONTINA

Asd Isontina
Presidente Flavio Pillon
Contatti chiama
Dove Siamo Via Gavinana, 47
Descrizione  

ASD SAN LORENZO SPORT

ASD San Lorenzo Sport
Presidente Alfredo Piacentini
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione Associazione finalizzata allo sviluppo dello Sport giovanile

ASSOCIAZIONE CORAL DI SAN LURINZ - DON NINO BEARZOT

Corale
Referente Raffaella Orzan
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione Promuove, sviluppa, favorisce e diffonde il canto corale in tutte le sue espressioni. Collabora, nella sua veste di coro parrocchiale, al servizio liturgico e anima le celebrazioni della Parrocchia di San Lorenzo Martire di San Lorenzo Isontino (GO) o di altra parrocchia qualora siano richieste. Realizza la pratica musicale, l'educazione al coro, la socializzazione, l'amicizia, la cordialità ed il rispetto, l'amore per l'arte musicale ed un responsabile servizio alla comunità. Partecipa e/o organizza, anche in collaborazione con enti pubblici o privati e altre associazioni, manifestazioni musicali, corali e culturali e di volontariato in genere.

BERSAGLIERI

Bersaglieri
Presidente Renzo Visintin
Contatti invia e-mail
Descrizione La sezione è presente nel raduno nazionale dei bersaglieri. Organizziamo una gita sociale, pranzo pre natalizio.

CACCIATORI

Cacciatori
Direttore della Riserva Blason Andrea
Anno di Nascita 1921
Contatti invia e-mail
Descrizione L'attività venatoria nel Comune di San Lorenzo Isontino è regolamenta dalla Riserva di Caccia, che a sua volta fa parte del Distretto Venatorio n. 7 “Collio”. Il Direttore della Riserva è il Sig. Medeot Giorgio ed i soci iscritti sono in totale 11. L'attività della Riserva di Caccia non si limita al solo prelievo venatorio ma si sviluppa in un'insieme di operazioni volte alla gestione del patrimonio faunistico presente sul territorio. Per questo motivo, si effettuano periodicamente i censimenti delle varie specie animali presenti (numero, sesso, età ecc.) ed i dati raccolti che serviranno per la redazione dei piani di abbattimento, vengono trasmessi al preposto Servizio Regionale. I piani di abbattimento sono infatti lo strumento fondamentale per esercitare la caccia in Regione e di conseguenza nelle varie Riserve comunali. La superficie assegnata per l'attività è di 346 ha ed il territorio è suddiviso dalla SR 56 (ex SS 56) in due zone. I tipi di caccia praticati sono il cosiddetto “tradizionale” alla selvaggina stanziale e migratoria (specie stanziali fagiano e lepre e specie migratorie beccaccia, tordo bottaccio, cesena ecc.) e la “caccia di selezione” da appostamento al capriolo ed al cinghiale.

COLTIVATORI DIRETTI

Coltivatori diretti
Capogruppo Armando Pecorari
Contatti chiama
Descrizione Promozione dell'attività agricola, collaboriamo insieme con la Parrocchia di San Lorenzo la Festa del Ringraziamento

DONATORI DI SANGUE

Donatori di sangue
Presidente Gianluca Franco
Contatti chiama invia e-mail sito facebook
Descrizione L’esperienza della donazione del sangue a San Lorenzo Isontino ha inizio verso la metà degli anni '60: molti sanlorenzini avevano già aderito, a titolo individuale, ad altre sezioni provinciali ma, sul finire del decennio, prese piede in paese la proposta di creare una sezione autonoma dell’Advs. Fu così che, nel novembre del 1968, una ventina di donatori si diede appuntamento alla trattoria Staranzin di San Lorenzo e qui decise di dare vita a un Comitato promotore per la costituzione della sezione. La rapida adesione di un centinaio di persone all'iniziativa ruppe gli indugi e portò alla convocazione dell'assemblea per l'ufficializzazione della nascita della sezione. Era il 23 febbraio 1969 e le prime elezioni posero Armando Visintin alla guida della sezione sanlorenzina, Per il battesimo ufficiale, però, si dovette attendere domenica 15 novembre 1969. Alla prima edizione della giornata del donatore intervennero diverse autorità civili e religiose tra cui l’arcivescovo di Gorizia, monsignor Pietro Cocolin, l’assessore regionale alla sanità, Cesare Devetag. Fin da subito si distinse per l’impegno e la ricerca di nuovi donatori Girolamo Paravan a cuim, dopo la scomparsa, è stata intitolata la sezione. Interessante ricordare come, a quel tempo, le donazioni a San Lorenzo venivano effettuate con cadenza mensile nei locali della scuola elementare di via D’Annunzio. In questo modo, la donazione si trasformava in una festa del paese. Anche nel campo delle attività sociali non si perse tempo. Le iniziative non si limitarono agli associati: basti pensare, per esempio, ai doni distribuiti ai bambini dell'asilo e della scuola elementare da San Nicolò. La vitalità della sezione è dimostrata anche dai numerosi dirigenti che, nel corso degli anni, si sono susseguiti. La presidenza è stata costantemente rinnovata: ad Armando Visintin, nel 1972, è subentrato Gianfranco Orzan, che nel 1975 ha ceduto il posto a Ottorino Franco e questi, a sua volta, nel 1978, a Paolo Sandro Pettarin. Gli anni Ottanta sono stati caratterizzati dalla presidenza di Luigi Medeot (1981-1988), mentre nel 1989 è stato eletto Tullio Godeas. Nel 1995, ha assunto la presidenza Lucio Medeot, rimasto in carica fino al 2002 e, successivamente, Massimo Pettarin, fino al 2007, Feliciano Medeot, fino al 2011, Baldassare Medeot, fino al 2015 ed ora la sezione è retta da Gianluca Franco.

FANTI D'ARRESTO

Fanti d'arresto
Capo Sezione Col. (ris.) MARIO BOREAN
Contatti invia e-mail
Descrizione Dal 2012 si è costituita la Sezione “Fanti del 63° Cagliari” che è una delle più numerose sezioni dell’Associazione Nazionale Fanti d’Arresto, Associazione che ha sede in Valvasone Arzene. Lo scopo per cui è stata costituita è quello di favorire l’incontro tra appartenenti al battaglione che nel tempo hanno perso i collegamenti con i commilitoni. Per questo ci si ritrova normalmente l’ultima domenica di giugno. La Sezione in collaborazione con l’Associazione e la Provincia di Gorizia hanno in gestione due strutture site sul Monte Škofnik, anticima del San Michele, che ha provveduto a ristrutturare, porre in sicurezza e sono ora visitabili. Trattasi di un Posto Comando ed una postazione per mitragliatrici, realizzate a scopo difensivo ai tempi della guerra fredda.

FISHING LOVERS

Fishing Lovers
Presidente Bastiani Michele
Contatti chiama
Descrizione Associazione dei pescatori. Promozione della pesca

FRANCESCA PECORARI O.N.L.U.S.

Francesca Pecorari O.N.L.U.S.
Contatti chiama invia e-mail sito
Descrizione Lo scopo della Fondazione è di dedicarsi a progetti di solidarietà internazionale per dare un futuro migliore ai bambini che si trovano in situazioni di grave disagio. Grazie alla collaborazione con importanti organizzazioni, in dodici anni di impegno la Fondazione ha realizzato otto scuole primarie in Birmania, India e Africa Orientale.

Genitori Scuola d'Infanzia

Genitori Scuola d'Infanzia
Presidente Fedele Denise
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione  

Genitori Scuola Primaria

Genitori Scuola Primaria
Presidente Conforte Marco
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione  

GRUPPO AMATORI SPORT

Gruppo Amatori Sport
Presidente Marco Pecorari
Contatti chiama
Descrizione  

IL SOLE

Il Sole
Presidente Denis Riggi
Contatti chiama facebook
Descrizione L’Associazione Culturale "Il Sole" di San Lorenzo Isontino è una organizzazione senza scopo di lucro nata dal desiderio di un gruppo di ragazzi di condividere un’esperienza aggregativa e che, nel corso degli anni, ha trovato forza nella realizzazione di una serie di iniziative di carattere pubblico, dando la possibilità ai soci stessi di maturare interessi e competenze nell’ambito della promozione socio- culturale. Le attività dell’Associazione hanno l’obiettivo di diffondere idee e valori positivi e di coinvolgere un numero sempre maggiore di persone . L'Associazione è apolitica e apartitica.

MARINAI

Marinai
Presidente Loris Medeot
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione

Associazione d'arma con finalità di incentivare la marina militare

La nostra storia

La prima Associazione costituita da Marinai che avevano "servito senza macchia nella Regia Marina" fu fondata sul finire del 1895 a Torino con la denominazione di "Società Militari congedati dalla Regia Marina", al fine di reciproca solidarietà e di meglio sostenere i propri ideali. A Milano, alla fine del 1911, su iniziativa del Sottonocchiere in congedo Ruggero Bertola, viene fondata l'Unione Marinara Italiana (UMI), Associazione, che si pose in continuità con la prima aveva scopi statuari pressochè uguali a quelli odierni, ovvero:

  • cementare i vincoli di fratellanzaa fra componenti la marineria e tenere vivo il ricordo dei compagni caduti in guerra;
  • rendere onore al coraggio civico e militare di tutti coloro che se ne rendessero meritevoli;
  • indire manifestazioni, cerimonie e conferenze allo scopo di far conoscere ed apprezzare al nostro popolo quanto sia grande il valore e la forza della nostra Marina.
L'UMI, con Regio Decreto del 18 ottobre 1934, si modificò in "Associazione d'Arma Gruppi Marinai d'Italia", anche per meglio tener conto dell'avvenuta moltiplicazione sia nelle città interne sia in quelle di mare, dei gruppi che la componevano. Negli anni '50 con l'avvio della rinascita e dell'ammodernamento della Marina, sia militare sia mercantile, i Gruppi Marinai d'Italia presero nuovo vigore, per rinsaldare ancora una volta quegli ideali di fondo che permangono comuni tra il Personale in servizio e quello già posto in quiescenza della Marina. Con Decreto Presidenziale del 23 marzo 1954, le Disposizioni di Legge e Regolamenti succedutosi nel tempo vennero riuniti ed aggiornati in uno "Statuto" che ha determinato anche l'attuale denominazione di "Associazione Nazionale Marinai d'Italia" (ANMI). Nell'ambito delle Associazioni d'Arma, l'ANMI vanta dunque la maggiore anzianità.

Chi siamo oggi

L'Associazione Nazionale Marinai d'Italia (ANMI) è apolitica e senza finalità di lucro. E' la libera unione di coloro che hanno appartenuto o appartengono senza distinzionee di grado e/o di perioridi di servizio, alla Marina Militare, a componenti delle altre Forze Armate con dipendenza d'impiego dalla Marina Militare, ai civili che hanno svolto e svolgono servizio nella Marina Militare o nella Marina Mercantile e a tutte le persone che hanno sentimenti di stima ed affetto verso la Marina e ne condividono valori, etica, stile e cultura. L'ANMI è custode della storia e delle tradizioni della Marina Militare e di tutta la Marineria italiana. L'Associazione conta oggi circa 40000 soci suddivisi in 450 Gruppo di cui 16 residenti all'estero (Australia, Brasile, Canada, Germania, Stati Uniti) e i restanti ubicati su tutto il territorio italiano. Ogni Gruppo è retto da un Presidente eletto periodicamente dai soci. L'organizzazione generale dell'Associazione fa capo al Presidente Nazionale, eletto dalla base e supportato nella sua azione dallo staff della Presidenza Nazionale. L'Associazione è membro attivo della Confederazione Marittima Internazionale (CMI) che raccoglie le associazioni similari di marinai di Austriaa, Belgio, Bulgaria, Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna e Olanda (per un totale di oltre 300000 iscritti) e partecipa alle attività organizzate dalle stesse. L'ANMI fa parte anche della giunta Esecutiva e del Consiglio permanente delle Associazioni d'Arma italiaane (Assoarma). L'Associazione partecipa inoltre, con una sua rappresentanza ai raduni internazionali dei Sommergibilisti.

Cosa facciamo

Al fine di diffondere una cultura di amore, di risverso il mare e le persone che operano in questo narcontesto, l'ANMI:

  • tiene viva e tutela la tradizione marinara con i pri e gli ideali che appartengono alla Marina, la men dei marinai caduti, il prestigio dei marinai in con e l'assistenza materiale, morale e culturale degli ciati;
  • propone e realizza, di concerto con le Autorità l'erezione e la manutenzione di monumenti ai Ca del mare e l'intitolazione di strade, piazze, ponti, p e parchi;
  • organizza o contribuisce alla conduzione di conv lezioni, conferenze e ogni forma di manifestazione turale a valenza marinara (Mostre, concorsi di pit modellismo, filatelia, fotografia ecc.);
  • collabora alla conduzione manutenzione ed attivit Musei militari/civili;
  • dona le Bandiere di Combattimento alle Unità nav nuova costruzione;
  • mette a disposizione delle Istituzioni locali, della Pzione civile, e, in generale, delle organizzazioni untarie le sue risorse e i suoi Soci.

Per le giovani generazioni

  • favorisce la conoscenza delle opportunità che Ma Militare e Mercantile offrono;
  • organizza conferenze specifiche sulle tematiche lega mare, alla storia, alla strategia, alla sua salvaguardia;
  • istituisce riconoscimenti e borse di studio per gli denti meritevoli;
  • organizza attività sportive e culturali, corsi di nuoto, pratica nautica, campi di vela internazionali e nazio crociere e regate su unità a vela d'altura e navi sc italiane(Amerigo Vespucci e Palinuro) e stran campi di canoa e canottaggio.

GRUPPO SCAMPANOTADORS

Gruppo Scampanotadors
Referente Giovanni "Vanni" Marega
Contatti chiama invia e-mail facebook
Descrizione

Dopo un periodo di inattività per la mancanza in paese dei cosiddetti scampanotadors, durante il quale le campane della torre, che con il loro suono rallegravano i momenti delle solennità più importanti delle festività religiose, erano rimaste silenziose, nel 1986 Giovanni Marega (Vanni) e Giovanni Codermaz si riproposero di riprendere l’antica tradizione campanaria. Sembrava che, con la partecipazione di alcuni allievi la situazione si fosse risolta, ma dopo qualche anno si ritornava al punto di partenza. I due scampanotadors allora proposero alle autorità comunali e parrocchiali di avere il permesso di poter aprire una vera e propria scuola di campanari che insegnasse ai nuovi allievi, le regole del comportamento sul campanile e l’arte dello scampanotà. Un’idea unica nel suo genere. Dalle autorità dell’Amministrazione Comunale e dal Comitato Pastorale di S. Lorenzo, veniva concessa la possibilità di realizzare questo progetto alquanto “strano”. Nella torre campanaria intanto si avviava la messa in sicurezza delle scale e dell’impianto di illuminazione e nel frattempo i proponenti stampavano anche un primo libretto con spartiti per musica (melodie) per tre campane. Nell’ottobre del 1990 si dava avvio alla scuola con il primo corso per provetti scampanotadors: al primo incontro vi parteciparono una mezza dozzina di persone. La popolazione perplessa prima, poi condivideva pienamente con sentimenti di piacere l’inusuale iniziativa. Nel quaderno degli scampanotadors, le pagine annotano un lungo elenco di nominativi di persone che, in tutti questi anni hanno partecipato ai corsi, tra le quali molte provenienti da altri paesi. Il gruppo così formato oggi è costituito da molte unità, che nelle festività religiose più importanti del calendario liturgico che si svolgono nel paese, offrono volontariamente alla Comunità il servizio di rallegrare ed accompagnare le celebrazioni con il suono dei sacri bronzi. Quest’anno, 2015, il mastro campanaro Vanni propone di raggiungere ed eguagliare il 27° anno del corso della scuola per scampanotadors. L’iniziativa quasi trentennale è gradita al Comitato dei Campanari del Goriziano, che la porta ad esempio ad altre iniziative di questo genere. La scuola per scampanotadors di S. Lorenzo Isontino è aperta a tutti quanti desiderano avvicinarsi ed apprendere la millenaria aria dello scampanotà, lezioni che si svolgono nella cella campanaria del campanile durante i mesi invernali. Per informazioni il referente del gruppo scampanotadors è il sig. Giovanni Marega (Vanni) residente in Via Piave n. 12, telefono 0481 808924.

SCUOLA DI MUSICA

Scuola di Musica
Presidente Liliana Lussu Romandini
Contatti chiama invia e-mail
Descrizione Associazione culturale e ricreativa;scuola di musica San Lorenzo Isontino convenzionata con il conservatorio J.Tomadini di Udine

VERDE SPERANZA

Verde Speranza
Presidente Venturoli Nicoletta
Contatti chiama invia e-mail facebook
Descrizione

...GIOVANI

Con l'obiettivo di stare insieme conoscerci e conoscere il paese ci proponiamo di offrire ai ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 11 e 15 anni un occasione di aggregazione tutti i sabati pomeriggio da settembre a giugno. Tra le nostre proposte:

  • Attività sportive
  • Laboratori creativi
  • Caccia al tesoro per le vie del paese
  • Laboratori cinematografici
  • Gite ed escursioni
  • Giochi di ruolo
  • Tornei
  • Feste a tema

E NON...

  • Visite di compagnia, accompagnamento in momenti di aggregazione in paese.
  • Aiuto in piccole faccende domestiche anche per coloro che sono impossibilitati momentaneamente.
  • Ricette per farmaci ritirandole dal Medico curante recandosi poi in Farmacia e quindi consegnando i farmaci a domicilio.
  • Prelievi ematici a domicilio per chi fosse impossibilitato a recarsi presso l'ambulatorio infermieristico in via Boschetto il lunedì mattina.
  • Terapie iniettive (intramuscolare) con prescrizione medica.
  • Ritiro referti di esami ematici e strumentali eseguiti presso gli ospedali di Gorizia, Cormons e Monfalcone, ricordiamo che per tale servizio sarà necessario fornire fotocopia della carta d'identità.

VIA DI NATALE

Via di Natale
Referente Paolo Medeot
Contatti chiama
Descrizione La generosità delle persone che organizzano e di quelle che contribuiscono partecipando alla lucciolata è destinata alla gestione della "Casa Via di Natale Franco Galliani" che ha lo scopo di aiutare tanti ammalati a curarsi, a guarire e anche a morire con dignità. L'ospitalità e l'assistenza sono gratuite e a carico della "via di Natale". La Casa è composta da 46 mini appartamenti (novantadue posti letto): 12, nell'HOSPICE, per i malati terminali oncologici provenienti da qualsiasi struttura sanitaria o dalla propria abitazione; 34, nei due Piani di Ospitalità, riservati ai familiari dei malati ricoverati al CRO di Aviano e ai pazienti oncologici in terapia ambulatoriale.